Si ritiene , generalmente, che per praticare la danza del ventre si debba essere giovani e belle. Questo non è assolutamente vero, ogni donna che voglia imparare ad esprimere la propria femminilità può intraprendere questo percorso. Ciò che conta, dal nostro punto di vista, è la capacità di esprimere armonia attraverso i movimenti del corpo e, ancora di più, valorizzare la propria femminilità. Attraverso la pratica attenta e costante della danza orientale questi aspetti dell’essere donna vengono esaltati ed esteriorizzati. Riscoprire le proprie energie femminili ed imparare ad esprimerle liberamente e consapevolmente rappresenta un reale valore di armonia e bellezza, patrimonio di una cultura e di una tradizione ormai perdute ma di cui possiamo riappropriarci.


Perchè praticare la danza del ventre
La danza del ventre, nell’immaginario della donna occidentale, è espressione del magico e misterioso mondo delle “Mille e una notte”, profumi esotici ed incensi aromatici, musiche ammalianti , donne seducenti e sensuali… La curiosità ed altri motivi possono spingere una donna a decidere di frequentare un corso di danza orientale. Tuttavia, dopo qualche lezione ci si accorge che si tratta di una vera e propria “disciplina” artistica, che richiede impegno e dedizione e che , pertanto, non può essere praticata con superficialità pensando di ottenere in breve tempo risultati significativi.
Così accade che alcune donne finiscano per scoraggiarsi e concludere l’esperienza della danza del ventre in breve tempo, altre invece raccolgono la sfida con se stesse e proseguono nel percorso con umiltà e perseveranza ottenendo risultati persino superiori alle proprie aspettative.
L’atteggiamento che consigliamo per non avere delusioni è quello di aprirsi con fiducia all’esperienza della danza, senza porsi obiettivi specifici ma pensando che nella vita si può sempre imparare qualcosa!